Author avatar
Virgilia d’Andrea

(1888 – 1933) è stata un’anarchica e poetessa italiana. Dapprima insegnante in Abruzzo, dopo lo scoppio della Prima Guerra Mondiale abbracciò l’impegno politico, schierandosi contro l’intervento italiano nella guerra imperialista. Si avvicinò, in seguito, all’ambiente anarchico abruzzese, condividendone con entusiasmo gli ideali. Conobbe, così, Armando Borghi, leader anarchico di primo piano e Segretario nazionale dell’Unione Sindacale Italiana, iniziando con lui una relazione sentimentale che durò fino alla sua morte. La d’Andrea intraprese una fitta campagna di promozione dell’ideale anarchico in tutta Italia, e scrisse diverse poesie e articoli. Nel primo Dopoguerra divenne dirigente dell’USI. Con l’avvento del Fascismo fu costretta a prendere la via dell’esilio e, una volta negli Stati Uniti, prese a diffondere l’ideale anarchico negli ambienti operai. Tra le sue opere: L’ora di Maramaldo (Parigi, 1925); Torce nella Notte (New York, 1933); le raccolte postume di conferenze Chi siamo e cosa vogliamo/ Patria e religione (Newark, 1947) e Richiamo all’anarchia (Cesena, 1965).

libri di Virgilia d’Andrea
Altro autore
X