Officina (87)

85–87 di 87 risultati

Ordina per:
  • img-book

    La protagonista scopre, a trentacinque anni, di essere affetta dalla Malattia di Huntington, una rara patologia genetica neurodegenerativa che porta inevitabilmente alla morte. Il dramma personale è anche per le persone a lei più care, perché tutti i famigliari stretti possono risultare positivi o negativi secondo una probabilità ereditaria del 50%. Come reagire? La donna non può fare altro che sottoporsi al test annuale che evidenzia il suo status “asintomatico”, cioè che la malattia non si è ancora manifestata. Una lotta contro il tempo. E un impegno: dare testimonianza di quello che le succede giorno per giorno, raccontare le verità emotive e percettive, uscendo dal guscio della depressione. Il racconto diventa anche la speranza di far conoscere la malattia ai cosiddetti “sani”, al mondo esterno, perché la ricerca scientifica faccia in tempo a individuare rimedi e cure. La guerra contro la logica ineffabile di quel 50% non è facile da vincere. Ma vale la pena provarci.

    , ,


    Una vita al cinquanta per cento di: Daniele Poto  14,00

    La protagonista scopre, a trentacinque anni, di essere affetta dalla Malattia di Huntington, una rara patologia genetica neurodegenerativa che porta inevitabilmente alla morte. Il dramma personale è anche per le persone a lei più care, perché tutti i famigliari stretti possono risultare positivi o negativi secondo una probabilità ereditaria del 50%. Come reagire? La donna non può fare altro che sottoporsi al test annuale che evidenzia il suo status “asintomatico”, cioè che la malattia non si è ancora manifestata. Una lotta contro il tempo. E un impegno: dare testimonianza di quello che le succede giorno per giorno, raccontare le verità emotive e percettive, uscendo dal guscio della depressione. Il racconto diventa anche la speranza di far conoscere la malattia ai cosiddetti “sani”, al mondo esterno, perché la ricerca scientifica faccia in tempo a individuare rimedi e cure. La guerra contro la logica ineffabile di quel 50% non è facile da vincere. Ma vale la pena provarci.

    Acquista
  • img-book

    Una raccolta di racconti erotici nei quali il piacere è strettamente legato al dolore fisico, alla sottomissione, spesso al masochismo. Le pulsioni del corpo non possono tacere e trovano sfogo nei modi e nelle situazioni più insospettabili. I personaggi di questi racconti sono il più delle volte legati dal senso di vergogna dovuto alla mancanza di pudore; non c’è affetto che tenga difronte al piacere di veder soffrire la persona amata o desiderata, detenendo un controllo sul suo corpo; non c’è umiliazione che impedisca a chi è succube di soddisfare la perversione dell’amante.

    Immagine di copertina: 2017© Alex Gallo revoltmasked www.alexgallorm.com

    , , ,


    Uroboro di: Leda Gheriglio  12,00

    Una raccolta di racconti erotici nei quali il piacere è strettamente legato al dolore fisico, alla sottomissione, spesso al masochismo. Le pulsioni del corpo non possono tacere e trovano sfogo nei modi e nelle situazioni più insospettabili. I personaggi di questi racconti sono il più delle volte legati dal senso di vergogna dovuto alla mancanza di pudore; non c’è affetto che tenga difronte al piacere di veder soffrire la persona amata o desiderata, detenendo un controllo sul suo corpo; non c’è umiliazione che impedisca a chi è succube di soddisfare la perversione dell’amante.

    Immagine di copertina: 2017© Alex Gallo revoltmasked www.alexgallorm.com

    Acquista
  • img-book

    Ziq è sulla spiaggia. È questa l’unica certezza consegnata al lettore. Non sappiamo nulla di Ziq, una voce in terza persona evoca l’immagine di un bambino che cammina portando ombrelli da pioggia da vendere sotto il sole. Ziq viene osservato, i suoi pensieri raccolti in uno spazio intimo e al contempo concreto, segnato da incontri speciali durante i quali Ziq svela qualcosa del proprio passato, schegge di una vita trascorsa ad Hama, in Siria, la città delle norie, le grandi ruote idrauliche. Un padre speciale, una famiglia, poi la guerra, un viaggio in treno. Ziq è sulla spiaggia è un romanzo breve che risuona con il riverbero di un’eco sulla capacità straordinaria dell’immaginare, del trasformare le cose più comuni, per trovare con esse un modo nuovo d’affrontare la vita.

    ,


    Ziq è sulla spiaggia di: Lina Maria Ugolini  12,00

    Ziq è sulla spiaggia. È questa l’unica certezza consegnata al lettore. Non sappiamo nulla di Ziq, una voce in terza persona evoca l’immagine di un bambino che cammina portando ombrelli da pioggia da vendere sotto il sole. Ziq viene osservato, i suoi pensieri raccolti in uno spazio intimo e al contempo concreto, segnato da incontri speciali durante i quali Ziq svela qualcosa del proprio passato, schegge di una vita trascorsa ad Hama, in Siria, la città delle norie, le grandi ruote idrauliche. Un padre speciale, una famiglia, poi la guerra, un viaggio in treno. Ziq è sulla spiaggia è un romanzo breve che risuona con il riverbero di un’eco sulla capacità straordinaria dell’immaginare, del trasformare le cose più comuni, per trovare con esse un modo nuovo d’affrontare la vita.

    Acquista
X