Narrativa (139)

85–96 di 179 risultati

Ordina per:
  • img-book

    «Garrapa guarda al mondo con l’occhio lucido e curioso di un filosofo, e poi ce lo racconta con voce di poeta».
    Paolo Zardi

    La cosa sta lì, in una stanza chiusa: qualcuno, dopo averla vista, ride a crepapelle, altri sono presi da un malore, tutti la amano, ma nessuno riesce a dire che cosa è: è la perfezione impossibile di un giardino incolto, neanche il ricordo può farne una copia all’altezza; è il colloquio paradossale, intimo e al tempo stesso distaccato, tra un paziente e il suo analista; è l’incontro tanto atteso tra un amante e un’amata, quando le parole dette vengono strangolate da pensieri ossessivi, un dialogo interiore troppo rumoroso per poter udire una dichiarazione d’amore. La sorprendente creatività di Gianluca Garrapa si ramifica tra le pagine di venti racconti, inarrestabile e infestante come una pianta di gramigna.

    , ,


    La cosa di: Gianluca Garrapa  14,00

    «Garrapa guarda al mondo con l’occhio lucido e curioso di un filosofo, e poi ce lo racconta con voce di poeta».
    Paolo Zardi

    La cosa sta lì, in una stanza chiusa: qualcuno, dopo averla vista, ride a crepapelle, altri sono presi da un malore, tutti la amano, ma nessuno riesce a dire che cosa è: è la perfezione impossibile di un giardino incolto, neanche il ricordo può farne una copia all’altezza; è il colloquio paradossale, intimo e al tempo stesso distaccato, tra un paziente e il suo analista; è l’incontro tanto atteso tra un amante e un’amata, quando le parole dette vengono strangolate da pensieri ossessivi, un dialogo interiore troppo rumoroso per poter udire una dichiarazione d’amore. La sorprendente creatività di Gianluca Garrapa si ramifica tra le pagine di venti racconti, inarrestabile e infestante come una pianta di gramigna.

    Acquista
  • img-book

    Smarrita sotto gli strati dei secoli, l’antica Via Latina emerge alla luce del sole nel Parco degli Acquedotti, come un ruscello che scorre lungo la storia. Indagando sul mistero archeologico del suo percorso originario, Cucchio e Morene, due ragazzi dell’Appio Claudio, si imbattono in un borsone semisepolto pieno di banconote, lingotti d’oro e armi: un’altra storia, molto meno antica, li condurrà dentro un giallo politico, dove anziani boss della malavita romana, ex brigatisti ed estremisti di Destra continuano a giocare vecchie partite lasciate in sospeso dagli anni Settanta. Mentre le vite dei due ragazzi si trovano intrappolate dentro un doppio giallo storico sempre più intricato, la Città Eterna continua a nascondere i suoi segreti, immobile e indifferente alle loro sorti, crudele e bellissima come una donna troppo amata.

    , ,


    La linea di sangue di: Dario Piermarini  14,00

    Smarrita sotto gli strati dei secoli, l’antica Via Latina emerge alla luce del sole nel Parco degli Acquedotti, come un ruscello che scorre lungo la storia. Indagando sul mistero archeologico del suo percorso originario, Cucchio e Morene, due ragazzi dell’Appio Claudio, si imbattono in un borsone semisepolto pieno di banconote, lingotti d’oro e armi: un’altra storia, molto meno antica, li condurrà dentro un giallo politico, dove anziani boss della malavita romana, ex brigatisti ed estremisti di Destra continuano a giocare vecchie partite lasciate in sospeso dagli anni Settanta. Mentre le vite dei due ragazzi si trovano intrappolate dentro un doppio giallo storico sempre più intricato, la Città Eterna continua a nascondere i suoi segreti, immobile e indifferente alle loro sorti, crudele e bellissima come una donna troppo amata.

    Acquista
  • img-book

    Diciotto racconti dark, oscuri e spassosi come giochi d’ombre, perché, scriveva Goethe, «dove c’è molta luce l’ombra è più nera». C’è la storia dell’equazione che dimostra l’inesistenza di Dio; avventure di fantasmi che riflettono sul senso della propria esistenza; quella del meteorite che porta nel mondo il gelo dello spazio profondo; e soprattutto ci sono madri padrone, grandi e grosse, più che meteoriti. L’irrefrenabile fantasia di Sylvie Freddi ci salva dalla quotidianità a ogni pagina, portando nelle nostre stanze il profumo, cupo e attraente dell’apocalisse.

    ,


    La madre e il meteorite di: Sylvie Freddi  13,00

    Diciotto racconti dark, oscuri e spassosi come giochi d’ombre, perché, scriveva Goethe, «dove c’è molta luce l’ombra è più nera». C’è la storia dell’equazione che dimostra l’inesistenza di Dio; avventure di fantasmi che riflettono sul senso della propria esistenza; quella del meteorite che porta nel mondo il gelo dello spazio profondo; e soprattutto ci sono madri padrone, grandi e grosse, più che meteoriti. L’irrefrenabile fantasia di Sylvie Freddi ci salva dalla quotidianità a ogni pagina, portando nelle nostre stanze il profumo, cupo e attraente dell’apocalisse.

    Acquista
  • img-book

    Angelo Moral è un antropologo alla ricerca di suo padre, creduto a lungo morto. La sua irruzione, improvvisa e casuale, nella realtà apparentemente immutabile di due paesini della provincia toscana si innesta nella vicenda di una setta che predica l’eternità sulla Terra sfruttando debolezze e fragilità dell’animo umano. In un gioco di scambi e di specchi, La mala eternità racconta come una minuscola casella di un passato dimenticato, forse per convenienza o paura, spostata avanti nel tempo, scateni il disordine e l’imprevedibile, portando in superficie, dal profondo, la parte più oscura di ognuno.

    , , ,


    La mala eternità di: Daniela Frascati  16,00

    Angelo Moral è un antropologo alla ricerca di suo padre, creduto a lungo morto. La sua irruzione, improvvisa e casuale, nella realtà apparentemente immutabile di due paesini della provincia toscana si innesta nella vicenda di una setta che predica l’eternità sulla Terra sfruttando debolezze e fragilità dell’animo umano. In un gioco di scambi e di specchi, La mala eternità racconta come una minuscola casella di un passato dimenticato, forse per convenienza o paura, spostata avanti nel tempo, scateni il disordine e l’imprevedibile, portando in superficie, dal profondo, la parte più oscura di ognuno.

    Acquista
  • img-book

    Settembre 1943: Roma si arrende all’esercito di Hitler e il tenente Giaime Pintor – giovane e brillante letterato, poeta e traduttore, collaboratore della neonata casa editrice Einaudi – decide di impegnarsi a fondo nella guerra di liberazione. Raggiunti a Brindisi il re e il maresciallo Badoglio, e deluso dal loro immobilismo, si porta a Napoli, appena riconquistata dagli Alleati affiancati dalla popolazione, per contribuire alla formazione di un corpo di volontari italiani. Il fallimento di questo progetto non lo ferma, e Pintor accetta la proposta degli inglesi di fargli riattraversare le linee insieme ad alcuni compagni per stabilire un collegamento con i primi gruppi partigiani. Il tragico epilogo della missione conclude la vicenda esemplare di un intellettuale che, unendo in sé pensiero e azione, talento poetico e rigore morale, sacrifica la propria vita per il riscatto dell’Italia in uno dei momenti più bui della sua storia.

    , , ,


    La mina tedesca. Il vero romanzo di Giaime Pintor di: Carlo Ferrucci  16,00

    Settembre 1943: Roma si arrende all’esercito di Hitler e il tenente Giaime Pintor – giovane e brillante letterato, poeta e traduttore, collaboratore della neonata casa editrice Einaudi – decide di impegnarsi a fondo nella guerra di liberazione. Raggiunti a Brindisi il re e il maresciallo Badoglio, e deluso dal loro immobilismo, si porta a Napoli, appena riconquistata dagli Alleati affiancati dalla popolazione, per contribuire alla formazione di un corpo di volontari italiani. Il fallimento di questo progetto non lo ferma, e Pintor accetta la proposta degli inglesi di fargli riattraversare le linee insieme ad alcuni compagni per stabilire un collegamento con i primi gruppi partigiani. Il tragico epilogo della missione conclude la vicenda esemplare di un intellettuale che, unendo in sé pensiero e azione, talento poetico e rigore morale, sacrifica la propria vita per il riscatto dell’Italia in uno dei momenti più bui della sua storia.

    Acquista
  • img-book

    Una busta bianca sulla nuova, imponente scrivania del suo nuovo, elegante ufficio. Piena di soldi. A un anno dalla sua immotivata promozione, da semplice impiegato amministrativo ad amministrato-re delegato della Arrigoni Televisori, il ragioniere Iacona si dirige dal proprietario dell’azienda, il cavaliere Arrigoni, per avere delucidazioni circa l’inaspettato premio in denaro. Una ricompensa per la sua fedeltà, gli spiega l’anziano dirigente, e un incentivo a curare la sua immagine perché rifletta l’importanza del nuovo ruolo ricoperto. Improvvisamente ricco, Iacona scopre il fascino del denaro, il potere che ha sulle donne, il miglioramento che apporta alla sua vita matrimoniale, deteriorata da tempo, e si abitua ben presto al nuovo stile di vita. La soddisfazione professionale permette al ragioniere anche di ultimare il progetto che per anni era stato bloccato in un infinito cantiere: la stesura del suo manoscritto nel cassetto,Le lettere di Emma. Di busta in busta, la fiducia di Iacona verso il suo cavaliere cresce sempre più, al punto che il ragioniere inizia a firmare per lui una serie di richieste di finanziamenti alle banche senza porsi troppe domande. Il periodo che attraversa l’azienda, però, non è dei più semplici: l’esigenza di un rinnovamento tecnologico e l’incapacità di adattarsi alle nuove richieste del mercato lasciano presagire una crisi imminente, che Arrigoni pensa di risolvere con un viaggio a New York, nel quale dovrà incontrare persone importanti. Viaggio che vedrà coinvolto anche Iacona. Decisivo, dai risvolti imprevedibili..

    ,


    La mossa del cavaliere di: Salvatore Varsallona  15,00

    Una busta bianca sulla nuova, imponente scrivania del suo nuovo, elegante ufficio. Piena di soldi. A un anno dalla sua immotivata promozione, da semplice impiegato amministrativo ad amministrato-re delegato della Arrigoni Televisori, il ragioniere Iacona si dirige dal proprietario dell’azienda, il cavaliere Arrigoni, per avere delucidazioni circa l’inaspettato premio in denaro. Una ricompensa per la sua fedeltà, gli spiega l’anziano dirigente, e un incentivo a curare la sua immagine perché rifletta l’importanza del nuovo ruolo ricoperto. Improvvisamente ricco, Iacona scopre il fascino del denaro, il potere che ha sulle donne, il miglioramento che apporta alla sua vita matrimoniale, deteriorata da tempo, e si abitua ben presto al nuovo stile di vita. La soddisfazione professionale permette al ragioniere anche di ultimare il progetto che per anni era stato bloccato in un infinito cantiere: la stesura del suo manoscritto nel cassetto,Le lettere di Emma. Di busta in busta, la fiducia di Iacona verso il suo cavaliere cresce sempre più, al punto che il ragioniere inizia a firmare per lui una serie di richieste di finanziamenti alle banche senza porsi troppe domande. Il periodo che attraversa l’azienda, però, non è dei più semplici: l’esigenza di un rinnovamento tecnologico e l’incapacità di adattarsi alle nuove richieste del mercato lasciano presagire una crisi imminente, che Arrigoni pensa di risolvere con un viaggio a New York, nel quale dovrà incontrare persone importanti. Viaggio che vedrà coinvolto anche Iacona. Decisivo, dai risvolti imprevedibili..

    Acquista
  • img-book

    A Venezia, la sera del 12 novembre 2019, un forte vento dall’Adriatico causa un’alluvione che la Laguna non ricordava da decenni. L’avvocato Max Falconeri è lì, assediato dai debiti, con una storia d’amore a un bivio, e ventimila euro in contanti nella tasca del blazer. Passeggia inquieto tra le calli deserte sperando che quella notte sia aperto almeno il casinò, mentre l’acqua alta, salendo lungo i pantaloni di velluto, è già arrivata all’orlo dell’elegante cappotto di loden indossato per la notte di tutta una vita.

    , ,


    Valutato 5.00 su 5
    La notte dell’acqua alta di: Sebastiano Martini  12,00

    A Venezia, la sera del 12 novembre 2019, un forte vento dall’Adriatico causa un’alluvione che la Laguna non ricordava da decenni. L’avvocato Max Falconeri è lì, assediato dai debiti, con una storia d’amore a un bivio, e ventimila euro in contanti nella tasca del blazer. Passeggia inquieto tra le calli deserte sperando che quella notte sia aperto almeno il casinò, mentre l’acqua alta, salendo lungo i pantaloni di velluto, è già arrivata all’orlo dell’elegante cappotto di loden indossato per la notte di tutta una vita.

    Acquista
  • img-book

    Un fotografo e un vagabondo si incontrano, per le strade di Cracovia. Entrambi stanno svanendo: c’è chi si sente già svanito da un pezzo e chi l’ha appena scoperto. Perché è questo il destino di chi sta perdendo cose nella vita, di chi sta perdendo il senso e, insieme, il tempo: si svanisce. E, mentre il fotografo e il vagabondo scoprono di essere i riflessi della stessa immagine, insieme, ne ridono. Ridono di se stessi, come due che non hanno perduto una macchina fotografica, o il lavoro o l’amore e che non stanno perdendo un mucchio d’altre cose

    ,


    La pioggia a Cracovia di: Simone Consorti  12,00

    Un fotografo e un vagabondo si incontrano, per le strade di Cracovia. Entrambi stanno svanendo: c’è chi si sente già svanito da un pezzo e chi l’ha appena scoperto. Perché è questo il destino di chi sta perdendo cose nella vita, di chi sta perdendo il senso e, insieme, il tempo: si svanisce. E, mentre il fotografo e il vagabondo scoprono di essere i riflessi della stessa immagine, insieme, ne ridono. Ridono di se stessi, come due che non hanno perduto una macchina fotografica, o il lavoro o l’amore e che non stanno perdendo un mucchio d’altre cose

    Acquista
  • img-book

    Alessandro Corti ha poco più di trent’anni e lavora come psicologo in uno studio privato a Imperia. In un pomeriggio di agosto, mentre il sole cocente riscalda la Riviera, apprende dalla radio che una misteriosa epidemia ha colpito la Liguria. Decide di spingersi verso l’entroterra, prima che si scateni l’annunciata catastrofe. Alessandro vede i morti resuscitare e un’intera provincia cadere vittima di una vera e propria apocalisse. I pochi rimasti in vita sono costretti a lottare per la sopravvivenza e cedere ai peggiori istinti di potere e sopraffazione. L’uomo trova rifugio in un paesino di pochi abitanti, Conio, nel quale sperimenta il calore di una comunità autentica, che prova a tenere vivi i valori di un tempo.

    , ,


    La riviera dei morti viventi di: Marco Vagnozzi  16,00

    Alessandro Corti ha poco più di trent’anni e lavora come psicologo in uno studio privato a Imperia. In un pomeriggio di agosto, mentre il sole cocente riscalda la Riviera, apprende dalla radio che una misteriosa epidemia ha colpito la Liguria. Decide di spingersi verso l’entroterra, prima che si scateni l’annunciata catastrofe. Alessandro vede i morti resuscitare e un’intera provincia cadere vittima di una vera e propria apocalisse. I pochi rimasti in vita sono costretti a lottare per la sopravvivenza e cedere ai peggiori istinti di potere e sopraffazione. L’uomo trova rifugio in un paesino di pochi abitanti, Conio, nel quale sperimenta il calore di una comunità autentica, che prova a tenere vivi i valori di un tempo.

    Acquista
  • img-book

    Lorenzo è uno studente universitario con la passione del cinema d’essai. Vive dentro i suoi film preferiti. Ogni mercoledì al cinema Splendor incontra una ragazza ma è troppo timido per salutarla. Massimo è uno psicologo. Aiuta le persone a risolvere problemi che lui stesso è incapace di affrontare quando si innamora di una sua paziente. Maria è una donna anziana. Trascorre le giornate guardando fuori dalla finestra della casa di riposo. Apparentemente assente, ripercorre lucidamente, come in un film, i momenti più felici del suo passato. Gianni, infine, è un tossico che vuole cambiare vita, ma cerca continuamente soldi per l’ultimo buco. In un’atmosfera underground che si fa sempre più cupa e visionaria, quattro vite apparentemente distanti convergono e intrecciano i loro destini.

    , ,


    La sagoma nella luce di: Lorenzo Lombardi  15,00

    Lorenzo è uno studente universitario con la passione del cinema d’essai. Vive dentro i suoi film preferiti. Ogni mercoledì al cinema Splendor incontra una ragazza ma è troppo timido per salutarla. Massimo è uno psicologo. Aiuta le persone a risolvere problemi che lui stesso è incapace di affrontare quando si innamora di una sua paziente. Maria è una donna anziana. Trascorre le giornate guardando fuori dalla finestra della casa di riposo. Apparentemente assente, ripercorre lucidamente, come in un film, i momenti più felici del suo passato. Gianni, infine, è un tossico che vuole cambiare vita, ma cerca continuamente soldi per l’ultimo buco. In un’atmosfera underground che si fa sempre più cupa e visionaria, quattro vite apparentemente distanti convergono e intrecciano i loro destini.

    Acquista
X