Uncategorized (13)

1–12 di 13 risultati

Ordina per:
  • img-book

    Quindici racconti scritti con intelligenza e ironia, la cui cifra comune – un filo rosso che unisce tutte le storie, solo apparentemente distanti – è la rappresentazione di relazioni umane: uomini e donne che hanno vissuto o vivono insieme; genitori e figli; amici; semplici conoscenti. Un incidente che costringe a cambiare il percorso predefinito o un ricordo che, a forza di analizzarlo dentro di sé, porta a dare un diverso senso alla vita passata o al proprio futuro, sono soltanto due delle tante istantanee che fotografano il vivere quotidiano e la sua capacità di cambiare tutto quanto, nel momento in cui meno te l’aspetti.

    «Ho avuto il privilegio di leggere e presentare al pubblico di Prato la raccolta di racconti A parte i colori della scrittrice romana Palmira De Angelis: un testo limpido, affascinante, scritto con sapienza e ispirazione autentica. Si tratta di storie dei nostri giorni, in cui il mistero del tempo si dipana attraverso la vita di personaggi, tutti appassionanti e veri, che rappresentano i molteplici colori della nostra esistenza. È un testo da non perdere, dove la lettura viene condotta ad un’attenzione sempre nuova, avvincente, da una scrittrice che onora la lingua italiana».

    Giovanni Nuti

    Il libro è vincitore della Targa Città di Cattolica al Pegasus Literary Awards 2019.

    , , ,


    A parte i colori di: Palmira De Angelis  15,00

    Quindici racconti scritti con intelligenza e ironia, la cui cifra comune – un filo rosso che unisce tutte le storie, solo apparentemente distanti – è la rappresentazione di relazioni umane: uomini e donne che hanno vissuto o vivono insieme; genitori e figli; amici; semplici conoscenti. Un incidente che costringe a cambiare il percorso predefinito o un ricordo che, a forza di analizzarlo dentro di sé, porta a dare un diverso senso alla vita passata o al proprio futuro, sono soltanto due delle tante istantanee che fotografano il vivere quotidiano e la sua capacità di cambiare tutto quanto, nel momento in cui meno te l’aspetti.

    «Ho avuto il privilegio di leggere e presentare al pubblico di Prato la raccolta di racconti A parte i colori della scrittrice romana Palmira De Angelis: un testo limpido, affascinante, scritto con sapienza e ispirazione autentica. Si tratta di storie dei nostri giorni, in cui il mistero del tempo si dipana attraverso la vita di personaggi, tutti appassionanti e veri, che rappresentano i molteplici colori della nostra esistenza. È un testo da non perdere, dove la lettura viene condotta ad un’attenzione sempre nuova, avvincente, da una scrittrice che onora la lingua italiana».

    Giovanni Nuti

    Il libro è vincitore della Targa Città di Cattolica al Pegasus Literary Awards 2019.

    Acquista
  • img-book

    «Non giurare sulla Luna! Quella bugiarda incostante, che girando cambia faccia ogni mese». Shakespeare ci aveva avvisati, eppure Purnama crede in lei più che in ogni altra cosa. Completamente sola al mondo, se non fosse per il cugino Vijay, la protagonista si affida alla luna, che, nella sua magnificenza, nella sua fermezza, nella sua costanza, le genera un’invidia tale da volerla capovolgerla, e al tempo stesso rappresenta la sua confidente e guida spirituale. Di origini indiane, vent’anni appena, Purnama ha già una vita costellata da sacrifici. Dopo aver lasciato a malincuore il suo adorato Paese, lavora in un albergo nella città di Londra. Il suo lavoro, scandito da orari e ritmi precisi, per quanto non la soddisfi pienamente le dona un senso di sicurezza, garantendole una routine che ben si confà alla sua incapacità di adattarsi ai cambiamenti. Un giorno, però, gli occhi che aveva sempre incrociato nei pressi del Tamigi iniziano a parlarle, e da allora la sua vita prende una piega inaspettata, uscendone stravolta. Mr. A.J., un affascinante artista di strada, diventa il centro del suo mondo, con i suoi modi enigmatici, il suo passato misterioso e il suo continuo bisogno di cambiamenti. Crescendo e vivendo, sentendo e sperimen- tando, Purnama dovrà capire il valore della libertà e del coraggio di scegliere, scoprirà che non tutto può restare sotto il suo vigile controllo ma che, dopotutto, non ogni addio rappresenta un tradimento.


    Capovolgi la luna di: Gargi Ferri  12,00

    «Non giurare sulla Luna! Quella bugiarda incostante, che girando cambia faccia ogni mese». Shakespeare ci aveva avvisati, eppure Purnama crede in lei più che in ogni altra cosa. Completamente sola al mondo, se non fosse per il cugino Vijay, la protagonista si affida alla luna, che, nella sua magnificenza, nella sua fermezza, nella sua costanza, le genera un’invidia tale da volerla capovolgerla, e al tempo stesso rappresenta la sua confidente e guida spirituale. Di origini indiane, vent’anni appena, Purnama ha già una vita costellata da sacrifici. Dopo aver lasciato a malincuore il suo adorato Paese, lavora in un albergo nella città di Londra. Il suo lavoro, scandito da orari e ritmi precisi, per quanto non la soddisfi pienamente le dona un senso di sicurezza, garantendole una routine che ben si confà alla sua incapacità di adattarsi ai cambiamenti. Un giorno, però, gli occhi che aveva sempre incrociato nei pressi del Tamigi iniziano a parlarle, e da allora la sua vita prende una piega inaspettata, uscendone stravolta. Mr. A.J., un affascinante artista di strada, diventa il centro del suo mondo, con i suoi modi enigmatici, il suo passato misterioso e il suo continuo bisogno di cambiamenti. Crescendo e vivendo, sentendo e sperimen- tando, Purnama dovrà capire il valore della libertà e del coraggio di scegliere, scoprirà che non tutto può restare sotto il suo vigile controllo ma che, dopotutto, non ogni addio rappresenta un tradimento.

    Acquista
  • img-book

    Nuovo libro per Tomaso Matta.


    Circuiti spirituali di: Tomaso Matta  12,00

    Nuovo libro per Tomaso Matta.

    Acquista
  • img-book

    Introdotta da tre pagine scritte da nientedimeno che Dino Buzzati, direttamente dall’aldilà, questa singolare raccolta di racconti si divide in due parti: The bright side of the moon e The dark side of the moon, rispettivamente il lato luminoso e quello oscuro della luna. L’autore si lascia andare, avvolto dalla luce della luna, a racconti onirici in cui regnano un delizioso nonsense e una rassicurante assenza di nessi logici. Riflette, poi, sui modi assurdi nella loro banalità con cui le persone possono sparire senza lasciare tracce e sulla presunta casualità con cui la vita ci pone davanti a strani simboli, segnali o coincidenze. Il lato buio della luna, invece, porta l’autore ad abbandonarsi all’introspezione, lasciandosi sfuggire impressioni fugaci o abbagli, allucinazioni e urla silenziose, in un dialogo interiore intenso e confuso.

    , , ,


    Hanno invaso la Svizzera di: Massimo Bernardi  15,00

    Introdotta da tre pagine scritte da nientedimeno che Dino Buzzati, direttamente dall’aldilà, questa singolare raccolta di racconti si divide in due parti: The bright side of the moon e The dark side of the moon, rispettivamente il lato luminoso e quello oscuro della luna. L’autore si lascia andare, avvolto dalla luce della luna, a racconti onirici in cui regnano un delizioso nonsense e una rassicurante assenza di nessi logici. Riflette, poi, sui modi assurdi nella loro banalità con cui le persone possono sparire senza lasciare tracce e sulla presunta casualità con cui la vita ci pone davanti a strani simboli, segnali o coincidenze. Il lato buio della luna, invece, porta l’autore ad abbandonarsi all’introspezione, lasciandosi sfuggire impressioni fugaci o abbagli, allucinazioni e urla silenziose, in un dialogo interiore intenso e confuso.

    Acquista
  • img-book

    Dopo una delle tante escursioni in montagna, unica passione della sua vita, Stefano si appresta a percorrere il sentiero verso casa prima dell’avvento del buio. La sua corsa, però, è troppo veloce. La mattina seguente si sveglia sul proprio divano ma, accingendosi a compiere le sue azioni abitudinarie, nota che queste sono state già svolte: davanti a lui, infatti, c’è un altro se stesso, ai cui occhi è del tutto inosservato. Superato lo shock iniziale, si rassegna all’invisibilità e intraprende un profondo flusso di coscienza per capire cosa sia successo e, soprattutto, inizia a guardarsi dall’esterno, scoprendo un individuo del tutto simile a lui, che gli sembra completamente estraneo. L’odio per il proprio lavoro, l’ira verso i genitori, le costanti crisi di nervi di quell’uomo che chiama “impostore”, gli svelano aspetti di sé sui quali non si era mai soffermato. Cosa lo aveva portato a corrodere la propria anima? E, soprattutto, una volta trovata la risposta, ci sarebbe ancora stato il tempo per tornare indietro e riscoprire il desiderio di vivere?


    Sfoglia la lista dei desideri
    Io, è un altro di: Omar Soriente  12,00

    Dopo una delle tante escursioni in montagna, unica passione della sua vita, Stefano si appresta a percorrere il sentiero verso casa prima dell’avvento del buio. La sua corsa, però, è troppo veloce. La mattina seguente si sveglia sul proprio divano ma, accingendosi a compiere le sue azioni abitudinarie, nota che queste sono state già svolte: davanti a lui, infatti, c’è un altro se stesso, ai cui occhi è del tutto inosservato. Superato lo shock iniziale, si rassegna all’invisibilità e intraprende un profondo flusso di coscienza per capire cosa sia successo e, soprattutto, inizia a guardarsi dall’esterno, scoprendo un individuo del tutto simile a lui, che gli sembra completamente estraneo. L’odio per il proprio lavoro, l’ira verso i genitori, le costanti crisi di nervi di quell’uomo che chiama “impostore”, gli svelano aspetti di sé sui quali non si era mai soffermato. Cosa lo aveva portato a corrodere la propria anima? E, soprattutto, una volta trovata la risposta, ci sarebbe ancora stato il tempo per tornare indietro e riscoprire il desiderio di vivere?

    Acquista
    Sfoglia la lista dei desideri
  • img-book

    Negli anni Ottanta, il quartiere Pietralata è ancora una baraccopoli: d’inverno, quando l’Aniene straripa, allaga le fatiscenti casette da sette lire costruite negli anni Trenta; vecchi capanni e cantine si alternano ai nuovi palazzoni dell’edilizia economica. In questo suburbio nomentano tenuto ancora allo stato selvaggio da un’amministrazione assente, un grande albero riceve silenzioso le confidenze di un ragazzino di borgata costretto a crescere troppo in fretta, tra violenza familiare e disagi di periferia. Cominciando dalla sua infanzia difficile, l’autore ci racconta un percorso esistenziale di riscatto e redenzione.

    , , , ,


    L’abbraccio dell’albero di: Sebastiano Latini  14,00

    Negli anni Ottanta, il quartiere Pietralata è ancora una baraccopoli: d’inverno, quando l’Aniene straripa, allaga le fatiscenti casette da sette lire costruite negli anni Trenta; vecchi capanni e cantine si alternano ai nuovi palazzoni dell’edilizia economica. In questo suburbio nomentano tenuto ancora allo stato selvaggio da un’amministrazione assente, un grande albero riceve silenzioso le confidenze di un ragazzino di borgata costretto a crescere troppo in fretta, tra violenza familiare e disagi di periferia. Cominciando dalla sua infanzia difficile, l’autore ci racconta un percorso esistenziale di riscatto e redenzione.

    Acquista
  • img-book

    La raccolta poetica di Daniela Del Core.

    , ,


    La solitudine del dollaro in salita di: Daniela Del Core  15,00

    La raccolta poetica di Daniela Del Core.

    Acquista
  • img-book

    La nuova, intensa, raccolta poetica di Francesco Di Benedetto.

    , , ,


    Lettera a mia madre di: Francesco Di Benedetto  12,00

    La nuova, intensa, raccolta poetica di Francesco Di Benedetto.

    Acquista
  • img-book

    Informare è un servizio, comunicare è un desiderio. Dovere di chi fa informazione è quello di narrare i fatti nel modo più distaccato e oggettivo possibile e a farlo dovrebbero essere esclusivamente i membri qualificati di un ordine professionale. Chi comunica lo fa invece con chiaro intento di veicolare un messaggio – non un fatto –, con meccanismi propri del commercio e non del servigio. Internet e i social media si prestano con tutta la loro potenza e versatilità alla diffusione di dicerie spacciandole per fatti, camuffando fonti e argomentazioni a supporto e rendendo sempre più difficile per l’utente finale districarsi tra il vero e il falso. Le bufale non sono certo invenzione della contemporaneità, sono antiche quanto il mondo, a cambiare è solo il mezzo di diffusione, molto più efficace e virale, privo di qualsivoglia filtro e fuggevole anche ai tentativi del legislatore.

    ,


    Non è vero ma ci credo di: Alessio Sperati  12,00

    Informare è un servizio, comunicare è un desiderio. Dovere di chi fa informazione è quello di narrare i fatti nel modo più distaccato e oggettivo possibile e a farlo dovrebbero essere esclusivamente i membri qualificati di un ordine professionale. Chi comunica lo fa invece con chiaro intento di veicolare un messaggio – non un fatto –, con meccanismi propri del commercio e non del servigio. Internet e i social media si prestano con tutta la loro potenza e versatilità alla diffusione di dicerie spacciandole per fatti, camuffando fonti e argomentazioni a supporto e rendendo sempre più difficile per l’utente finale districarsi tra il vero e il falso. Le bufale non sono certo invenzione della contemporaneità, sono antiche quanto il mondo, a cambiare è solo il mezzo di diffusione, molto più efficace e virale, privo di qualsivoglia filtro e fuggevole anche ai tentativi del legislatore.

    Acquista
  • img-book

    Qui le storie sono senza pelle.
    Qui non si reprimono sentimenti,
    non si tradiscono sogni,
    non si seguono scorciatoie.
    Qui si vive solo a patto di andare fino in fondo.

    ,


    Senza pelle di: Elena Nieddu  12,00

    Qui le storie sono senza pelle.
    Qui non si reprimono sentimenti,
    non si tradiscono sogni,
    non si seguono scorciatoie.
    Qui si vive solo a patto di andare fino in fondo.

    Acquista
  • img-book

    La realtà è osservabile fin dove si voglia osservarla; le componenti del mondo, siano esse enormi o minuscole, all’interno oppure all’esterno dell’osservatore, hanno bisogno di strumenti capaci di renderle visibili, coadiuvando la già precisa lente dell’occhio nell’atto che causa la conoscenza. Voler conoscere è chiedersi dove direzionare il mezzo che aiuta la vista, lo strumento che permette l’esame, il controllo e la misurazione del reale. In questo modo nasce la scienza moderna: dall’utilizzo di una lente complementare a quella del cristallino e dalla direzione da attribuire all’obiettivo. Nel proprio processo di formazione e maturazione continua, di cui le raccolte poetiche e i saggi rappresentano le tappe, la poetessa barcellonese Gemma Gorga ha sentito la necessità di utilizzare tre strumenti ottici, che danno il nome alle corrispondenti tre sezioni della presente raccolta, per analizzare quella realtà che si percepisce presente e tangibile ma poco visibile perché troppo piccola o grande, esageratamente vicina o distante, interiore oppure oggettivamente esterna.

    Traduzione di Giampaolo Vincenzi

    , , , ,


    Strumenti ottici di: Gemma Gorga  13,00

    La realtà è osservabile fin dove si voglia osservarla; le componenti del mondo, siano esse enormi o minuscole, all’interno oppure all’esterno dell’osservatore, hanno bisogno di strumenti capaci di renderle visibili, coadiuvando la già precisa lente dell’occhio nell’atto che causa la conoscenza. Voler conoscere è chiedersi dove direzionare il mezzo che aiuta la vista, lo strumento che permette l’esame, il controllo e la misurazione del reale. In questo modo nasce la scienza moderna: dall’utilizzo di una lente complementare a quella del cristallino e dalla direzione da attribuire all’obiettivo. Nel proprio processo di formazione e maturazione continua, di cui le raccolte poetiche e i saggi rappresentano le tappe, la poetessa barcellonese Gemma Gorga ha sentito la necessità di utilizzare tre strumenti ottici, che danno il nome alle corrispondenti tre sezioni della presente raccolta, per analizzare quella realtà che si percepisce presente e tangibile ma poco visibile perché troppo piccola o grande, esageratamente vicina o distante, interiore oppure oggettivamente esterna.

    Traduzione di Giampaolo Vincenzi

    Acquista
  • img-book

    La nuova raccolta poetica di Mirko Servetti e Carlo Di Francescantonio.

    ,


    Uomini in fiamme di: Mirko Servetti, Carlo Di Francescantonio,  12,00

    La nuova raccolta poetica di Mirko Servetti e Carlo Di Francescantonio.

    Acquista
X