1–12 di 28 risultati

Ordina per:
  • img-book

    Anni ’70, entroterra genovese. Nardo, cresciuto in una famiglia strenuamente fedele all’ideale comunista, compie, nella convinzione di dover apportare un cambiamento nella storia del Paese, un attentato nella fabbrica in cui lavora. Nell’esplosione perdono la vita sei operai, tra i quali Giacomo, suo amico e rivale in amore. Da allora, il senso di colpa continua incessantemente a tormentarlo, influendo anche sul suo matrimonio con Elisa, la donna che è riuscito a sposare dopo la morte della giovane vittima della bomba. Le conseguenze della deriva politica di lui e di quella morale di lei, insoddisfatta della sua vita coniugale, arrivano a coinvolgere l’intera stabilità sociale del paesino ligure e importanti personaggi politici, fino ad arrivare all’inaspettata svolta finale. Dotati di una saggezza eterea, gli Angeli incaricati di custodire i protagonisti durante il loro percorso terreno commentano gli avvenimenti dei loro protetti, intraprendendo un dialogo profondo e filosofico su quel che smuove gli animi degli uomini, persi nella loro solitudine all’interno di dinamiche che non possono comprendere, e costanti nella ricerca di una felicità che tentano di raggiungere nei modi più sbagliati.

    ,


    Angelo rosso di: Raffaele Ciminelli  15,00

    Anni ’70, entroterra genovese. Nardo, cresciuto in una famiglia strenuamente fedele all’ideale comunista, compie, nella convinzione di dover apportare un cambiamento nella storia del Paese, un attentato nella fabbrica in cui lavora. Nell’esplosione perdono la vita sei operai, tra i quali Giacomo, suo amico e rivale in amore. Da allora, il senso di colpa continua incessantemente a tormentarlo, influendo anche sul suo matrimonio con Elisa, la donna che è riuscito a sposare dopo la morte della giovane vittima della bomba. Le conseguenze della deriva politica di lui e di quella morale di lei, insoddisfatta della sua vita coniugale, arrivano a coinvolgere l’intera stabilità sociale del paesino ligure e importanti personaggi politici, fino ad arrivare all’inaspettata svolta finale. Dotati di una saggezza eterea, gli Angeli incaricati di custodire i protagonisti durante il loro percorso terreno commentano gli avvenimenti dei loro protetti, intraprendendo un dialogo profondo e filosofico su quel che smuove gli animi degli uomini, persi nella loro solitudine all’interno di dinamiche che non possono comprendere, e costanti nella ricerca di una felicità che tentano di raggiungere nei modi più sbagliati.

    Acquista
  • img-book

    Libri prenotabili ma disponibili dal 26 aprile.

    Blu Stanzessere è un romanzo sulla memoria, una memoria parcellizzata, impacchettata e rivissuta in diversi Stanzessere. Ogni Stanzessere è un posto in cui una donna si è fermata per ripetere un momento all’infinito, dargli una forma e renderlo elementare, comprensibile. Un luogo nato per aiutare a dimenticare e ricominciare, in un’architettura al tempo stesso umanissima e divina. Un racconto onirico nelle cui trame c’è un viaggio che è una storia d’amore che è tante storie insieme e molto altro. Un viaggio dentro la mente che conduce il lettore per mano in un’esperienza sensoriale, prima ancora che letteraria.

    , ,


    Blu stanzessere di: Roberta Zanzonico  12,00

    Libri prenotabili ma disponibili dal 26 aprile.

    Blu Stanzessere è un romanzo sulla memoria, una memoria parcellizzata, impacchettata e rivissuta in diversi Stanzessere. Ogni Stanzessere è un posto in cui una donna si è fermata per ripetere un momento all’infinito, dargli una forma e renderlo elementare, comprensibile. Un luogo nato per aiutare a dimenticare e ricominciare, in un’architettura al tempo stesso umanissima e divina. Un racconto onirico nelle cui trame c’è un viaggio che è una storia d’amore che è tante storie insieme e molto altro. Un viaggio dentro la mente che conduce il lettore per mano in un’esperienza sensoriale, prima ancora che letteraria.

    https://youtu.be/DAQnpPGkebY

    Acquista
  • img-book

    Le opere d’arte improbabili e incomprese di un tale di nome Marsilio Ciliegro sopravvivono nella sua Casa, custodita e adibita a museo da Rauno, il direttore, e da Saresvat e Lampezia, i due custodi. Desolati per la totale assenza di visitatori, i tre inventano iniziative su iniziative– tutte di assoluto insuccesso – per cercare di attirare l’attenzione sulle opere dell’artista. Solo quando il crollo di parte di un affresco scaturisce un lieve interesse da parte del giornale locale, Lampezia intuisce l’unica formula efficace per spostare i riflettori sulla Casa. Tormentati da una continua lotta interiore, i tre portano avanti un piano la cui logica è quella di assecondare, a discapito dell’arte, l’esigenza comune dei visitatori di commuoversi e indignarsi di fronte alle rovine di qualcosa per cui non avrebbero avuto alcun interesse se avesse conservato la propria splendente integrità. Nel momento in cui il ruolo degli affreschi poteva stare solamente nel loro sacrificio, l’unica speranza che spinge i tre a proseguire nel loro rischioso piano è quella di un redivivo interesse per l’arte, una volta giunta la sua totale distruzione.

    ,


    Ciliegro di: Alessandro P. L. Redaelli  16,00

    Le opere d’arte improbabili e incomprese di un tale di nome Marsilio Ciliegro sopravvivono nella sua Casa, custodita e adibita a museo da Rauno, il direttore, e da Saresvat e Lampezia, i due custodi. Desolati per la totale assenza di visitatori, i tre inventano iniziative su iniziative– tutte di assoluto insuccesso – per cercare di attirare l’attenzione sulle opere dell’artista. Solo quando il crollo di parte di un affresco scaturisce un lieve interesse da parte del giornale locale, Lampezia intuisce l’unica formula efficace per spostare i riflettori sulla Casa. Tormentati da una continua lotta interiore, i tre portano avanti un piano la cui logica è quella di assecondare, a discapito dell’arte, l’esigenza comune dei visitatori di commuoversi e indignarsi di fronte alle rovine di qualcosa per cui non avrebbero avuto alcun interesse se avesse conservato la propria splendente integrità. Nel momento in cui il ruolo degli affreschi poteva stare solamente nel loro sacrificio, l’unica speranza che spinge i tre a proseguire nel loro rischioso piano è quella di un redivivo interesse per l’arte, una volta giunta la sua totale distruzione.

    Acquista
  • img-book

    La quarantena è il periodo di segregazione cui è sottoposto il contagiato, il diverso, una fase probatoria necessaria a smascherare la malattia, un luogo di isolamento in cui la salute è sospetta, spiata da dietro un vetro di diffidenza. Fino al momento della diagnosi, la condanna alla solitudine forzata è preventiva, perché la salute degli uomini è troppo precaria per rischiare, e l’untore va isolato. Il virus fa tanto più paura quanto più viene da lontano, perché le vie sconosciute percorse dal diverso non possono che essere strade pericolose, terre infette. Così, lo spauracchio del contagio separa mariti da mogli, genitori contagiosi da figli deludenti; i seni nutrienti delle madri divengono ricettacolo di batteri, il latte veleno trasmesso con l’inganno della vita. Perno l’amore diventa un sospetto episodio virale, quando l’inverno lo spoglia dei suoi fiori e ne rivela i frutti guasti. In dodici storie inquietanti e visionarie, Andrea Mauri ci racconta la sua ossessione per la malattia e il disagio del vivere moderno, proponendoci la scrittura come unica terapia efficace contro le infezioni della vita.

    ,


    Contagiati di: Andrea Mauri  12,00

    La quarantena è il periodo di segregazione cui è sottoposto il contagiato, il diverso, una fase probatoria necessaria a smascherare la malattia, un luogo di isolamento in cui la salute è sospetta, spiata da dietro un vetro di diffidenza. Fino al momento della diagnosi, la condanna alla solitudine forzata è preventiva, perché la salute degli uomini è troppo precaria per rischiare, e l’untore va isolato. Il virus fa tanto più paura quanto più viene da lontano, perché le vie sconosciute percorse dal diverso non possono che essere strade pericolose, terre infette. Così, lo spauracchio del contagio separa mariti da mogli, genitori contagiosi da figli deludenti; i seni nutrienti delle madri divengono ricettacolo di batteri, il latte veleno trasmesso con l’inganno della vita. Perno l’amore diventa un sospetto episodio virale, quando l’inverno lo spoglia dei suoi fiori e ne rivela i frutti guasti. In dodici storie inquietanti e visionarie, Andrea Mauri ci racconta la sua ossessione per la malattia e il disagio del vivere moderno, proponendoci la scrittura come unica terapia efficace contro le infezioni della vita.

    Acquista
  • img-book

    A Gesso, nell’entroterra abruzzese, gli abitanti del buio si chiamano Quelli della buona sera. Entrano nelle case attraverso le porte chiuse, accendono fuochi nelle aie, rovinano i raccolti, sottraggono i bambini appena nati dalle culle. A sedici anni Carmina è già una donna, accudisce i fratelli, dà una mano agli uomini nei campi, e sa che deve tenersi lontana da Quelli della buona sera. Dell’amore ha un vago presentimento, ma non ne ha mai sentito parlare, e manco se l’aspetta più, da quando ha deciso che l’uomo che le avevano detto di prendersi non faceva per lei. Da allora, quando la sera va a prendere l’acqua, i suoi compaesani chiudono le porte mentre passa; come se fosse una strega pure lei. Ma il tempo, anche quello immobile della campagna, può essere così lungo da seppellire le chiacchiere; e il tempo di Carmina è destinato a contare tante stagioni, quelle del riposo e quelle della fatica, quelle della guerra e quelle del ritorno a casa, dai primi del Novecento agli anni Settanta. Il peso di un secolo non schiaccia il piccolo paese di campagna: lo sferza come il vento e diventa presto memoria triste divecchi; Carmina ci troverà dentro il tempo per l’amore, fragile come le cave di gesso abbandonate che danno il nome al paese, scarno, ma autentico, e il tempo per figlie e nipoti, tutte donne. Carmina e le donne di famiglia diventeranno la roccia contro la quale la superstizione e la miseria si frantumano.

    ,


    Donne di gesso di: Valeria Masciantonio  15,00

    A Gesso, nell’entroterra abruzzese, gli abitanti del buio si chiamano Quelli della buona sera. Entrano nelle case attraverso le porte chiuse, accendono fuochi nelle aie, rovinano i raccolti, sottraggono i bambini appena nati dalle culle. A sedici anni Carmina è già una donna, accudisce i fratelli, dà una mano agli uomini nei campi, e sa che deve tenersi lontana da Quelli della buona sera. Dell’amore ha un vago presentimento, ma non ne ha mai sentito parlare, e manco se l’aspetta più, da quando ha deciso che l’uomo che le avevano detto di prendersi non faceva per lei. Da allora, quando la sera va a prendere l’acqua, i suoi compaesani chiudono le porte mentre passa; come se fosse una strega pure lei. Ma il tempo, anche quello immobile della campagna, può essere così lungo da seppellire le chiacchiere; e il tempo di Carmina è destinato a contare tante stagioni, quelle del riposo e quelle della fatica, quelle della guerra e quelle del ritorno a casa, dai primi del Novecento agli anni Settanta. Il peso di un secolo non schiaccia il piccolo paese di campagna: lo sferza come il vento e diventa presto memoria triste divecchi; Carmina ci troverà dentro il tempo per l’amore, fragile come le cave di gesso abbandonate che danno il nome al paese, scarno, ma autentico, e il tempo per figlie e nipoti, tutte donne. Carmina e le donne di famiglia diventeranno la roccia contro la quale la superstizione e la miseria si frantumano.

    Acquista
  • img-book

    Il ritrovamento, da parte delle forze di polizia, di un cadavere riverso sul marciapiede di un vicolo milanese si collega in qualche modo alla storia di Luce, cresciuta nel piccolo borgo di Pienza. La protagonista racconta, nel diario regalatole dalla madre, le vicende di una vita inizialmente tranquilla, sconvolta poi nel profondo da un avvenimento spiacevole. A illuminare la vita della giovane, però, c’è Corrado, il suo angelo custode. Quando quest’ultimo sarà costretto ad abbandonare il paesino, il profondo senso di abbandono provato dalla protagonista la porterà a trasferirsi a Milano, in cerca di indipendenza e di nuove opportunità. Ambientandosi a fatica nella città dei palazzoni grigi, incontrerà un uomo che le farà credere di aver trovato finalmente l’amore tanto sognato, ma non è tutto oro ciò che luccica, e Luce lo capirà sulla sua pelle.

    , ,


    Grigio di: Andrea Gagni  15,00

    Il ritrovamento, da parte delle forze di polizia, di un cadavere riverso sul marciapiede di un vicolo milanese si collega in qualche modo alla storia di Luce, cresciuta nel piccolo borgo di Pienza. La protagonista racconta, nel diario regalatole dalla madre, le vicende di una vita inizialmente tranquilla, sconvolta poi nel profondo da un avvenimento spiacevole. A illuminare la vita della giovane, però, c’è Corrado, il suo angelo custode. Quando quest’ultimo sarà costretto ad abbandonare il paesino, il profondo senso di abbandono provato dalla protagonista la porterà a trasferirsi a Milano, in cerca di indipendenza e di nuove opportunità. Ambientandosi a fatica nella città dei palazzoni grigi, incontrerà un uomo che le farà credere di aver trovato finalmente l’amore tanto sognato, ma non è tutto oro ciò che luccica, e Luce lo capirà sulla sua pelle.

    Acquista
  • img-book

    Sisto è un uomo sulla cinquantina che si sente morto. Così va al Comune per ottenere un certificato di morte che ufficializzi la sua situazione una volta per tutte e gli permetta di organizzare il suo funerale. Ma lungo la strada verso la Casa Comunale, l’aspirante morto incontra molte persone che rallentano il suo cammino: vecchi amici, baristi, conoscenti, estranei e scocciatori, perno un’intera scolaresca; tutto un mondo chiassoso e palpitante di vita sembra voler ostacolare il suo bizzarro progetto.

    ,


    Il futuro era ieri di: Federico Longo  12,00

    Sisto è un uomo sulla cinquantina che si sente morto. Così va al Comune per ottenere un certificato di morte che ufficializzi la sua situazione una volta per tutte e gli permetta di organizzare il suo funerale. Ma lungo la strada verso la Casa Comunale, l’aspirante morto incontra molte persone che rallentano il suo cammino: vecchi amici, baristi, conoscenti, estranei e scocciatori, perno un’intera scolaresca; tutto un mondo chiassoso e palpitante di vita sembra voler ostacolare il suo bizzarro progetto.

    Acquista
  • img-book

    Fermimmagine, frammenti, attimi, dettagli… Nei racconti brevi di Il mondo ha occhi di pietra si concentra il senso più profondo di momenti apparentemente insignicanti o fin troppo fugaci per risultare degni di nota, ma che restano impressi nella mente. Il fastidio distratto per uno spasimante insistente; un monito ascoltato svogliatamente, che negli anni si rivelerà vero; l’avvisaglia di un pericolo, a cui si preferisce pensare più in là; il brivido di una corsa in moto; un discorso origliato e frainteso. Queste storie sono tutto e sono niente; sono il poco che ti resta di una situazione più complessa, o di un pensiero più profondo, quando la mente ti porta indietro nel tempo; sono qualcosa che passa inosservato, ma che è il punto di partenza oppure la conseguenza di quello che accadrà o che è già accaduto.

    , ,


    Il mondo ha occhi di pietra di: Emanuele Modigliani  12,00

    Fermimmagine, frammenti, attimi, dettagli… Nei racconti brevi di Il mondo ha occhi di pietra si concentra il senso più profondo di momenti apparentemente insignicanti o fin troppo fugaci per risultare degni di nota, ma che restano impressi nella mente. Il fastidio distratto per uno spasimante insistente; un monito ascoltato svogliatamente, che negli anni si rivelerà vero; l’avvisaglia di un pericolo, a cui si preferisce pensare più in là; il brivido di una corsa in moto; un discorso origliato e frainteso. Queste storie sono tutto e sono niente; sono il poco che ti resta di una situazione più complessa, o di un pensiero più profondo, quando la mente ti porta indietro nel tempo; sono qualcosa che passa inosservato, ma che è il punto di partenza oppure la conseguenza di quello che accadrà o che è già accaduto.

    Acquista
  • img-book

    Amélie, restauratrice dal singolare talento, inizia a soffrire di ipocondria e attacchi di panico dopo aver affrontato il primo momento difficile della sua carriera. Vive da due anni a Firenze, dove ha il coraggio di percorrere un solo tratto di strada, quello fra casa sua e il luogo di lavoro. Alberto è un avvocato, tanto altezzoso quanto insoddisfatto, che lavora malvolentieri in una biblioteca per avere un po’ di indipendenza economica. Giulia, la sua danzata, insicura e timorosa, è un ingegnere alle prese con importanti scelte professionali, che potrebbero finalmente dare uno scossone alla sua carriera e alla sua vita. Vittima della frustrazione e della gelosia del suo compagno, riesce a malapena a prendere una decisione. Quando Alberto trova in biblioteca un libriccino estremamente datato, legato alla figura di Leonardo da Vinci e al suo ultimo capolavoro, il San Giovanni Battista, le tre storie convergono, sviluppandosi all’interno di un giallo psicologico che non si svelerà no alle ultime, imprevedibili, battute finali, e rivelando ai protagonisti importanti verità sulla vita e sul suo naturale percorso.

    ,


    Il volo della libellula di: Maria Lidia Petrulli  15,00

    Amélie, restauratrice dal singolare talento, inizia a soffrire di ipocondria e attacchi di panico dopo aver affrontato il primo momento difficile della sua carriera. Vive da due anni a Firenze, dove ha il coraggio di percorrere un solo tratto di strada, quello fra casa sua e il luogo di lavoro. Alberto è un avvocato, tanto altezzoso quanto insoddisfatto, che lavora malvolentieri in una biblioteca per avere un po’ di indipendenza economica. Giulia, la sua danzata, insicura e timorosa, è un ingegnere alle prese con importanti scelte professionali, che potrebbero finalmente dare uno scossone alla sua carriera e alla sua vita. Vittima della frustrazione e della gelosia del suo compagno, riesce a malapena a prendere una decisione. Quando Alberto trova in biblioteca un libriccino estremamente datato, legato alla figura di Leonardo da Vinci e al suo ultimo capolavoro, il San Giovanni Battista, le tre storie convergono, sviluppandosi all’interno di un giallo psicologico che non si svelerà no alle ultime, imprevedibili, battute finali, e rivelando ai protagonisti importanti verità sulla vita e sul suo naturale percorso.

    Acquista
  • img-book

    Frammentario, poetico, a tratti misterioso, Kernel è un romanzo sui generis che mette a nudo la società contemporanea facendo uso del suo linguaggio e delle sue contraddizioni. L’ambientazione è Londra, capitale dell’Europa globale degli anni Zero, e il protagonista è un compositore che comincia a lavorare in un piccolo studio per realizzare musiche di videogiochi. La narrazione, in prima persona, rincorre gli eventi – rimanendo su una superficie liquida in cui si scontrano rapporti personali, fantasie e ricordi che ritornano alla memoria – e mette a nudo la fragilità dell’esistenza, in un mondo al tempo stesso iperconnesso e immerso nella solitudine. In un gioco di realtà e finzione in cui anche il narratore sembra perdere contatto con se stesso, si cerca una soluzione per provare a sopravvivere. Ma è possibile, davvero, cambiare il corso degli eventi?

    , ,


    Kernel di: Lorenzo Santangeli  12,00

    Frammentario, poetico, a tratti misterioso, Kernel è un romanzo sui generis che mette a nudo la società contemporanea facendo uso del suo linguaggio e delle sue contraddizioni. L’ambientazione è Londra, capitale dell’Europa globale degli anni Zero, e il protagonista è un compositore che comincia a lavorare in un piccolo studio per realizzare musiche di videogiochi. La narrazione, in prima persona, rincorre gli eventi – rimanendo su una superficie liquida in cui si scontrano rapporti personali, fantasie e ricordi che ritornano alla memoria – e mette a nudo la fragilità dell’esistenza, in un mondo al tempo stesso iperconnesso e immerso nella solitudine. In un gioco di realtà e finzione in cui anche il narratore sembra perdere contatto con se stesso, si cerca una soluzione per provare a sopravvivere. Ma è possibile, davvero, cambiare il corso degli eventi?

    Acquista
  • img-book

    Una busta bianca sulla nuova, imponente scrivania del suo nuovo, elegante ufficio. Piena di soldi. A un anno dalla sua immotivata promozione, da semplice impiegato amministrativo ad amministrato-re delegato della Arrigoni Televisori, il ragioniere Iacona si dirige dal proprietario dell’azienda, il cavaliere Arrigoni, per avere delucidazioni circa l’inaspettato premio in denaro. Una ricompensa per la sua fedeltà, gli spiega l’anziano dirigente, e un incentivo a curare la sua immagine perché rifletta l’importanza del nuovo ruolo ricoperto. Improvvisamente ricco, Iacona scopre il fascino del denaro, il potere che ha sulle donne, il miglioramento che apporta alla sua vita matrimoniale, deteriorata da tempo, e si abitua ben presto al nuovo stile di vita. La soddisfazione professionale permette al ragioniere anche di ultimare il progetto che per anni era stato bloccato in un infinito cantiere: la stesura del suo manoscritto nel cassetto,Le lettere di Emma. Di busta in busta, la fiducia di Iacona verso il suo cavaliere cresce sempre più, al punto che il ragioniere inizia a firmare per lui una serie di richieste di finanziamenti alle banche senza porsi troppe domande. Il periodo che attraversa l’azienda, però, non è dei più semplici: l’esigenza di un rinnovamento tecnologico e l’incapacità di adattarsi alle nuove richieste del mercato lasciano presagire una crisi imminente, che Arrigoni pensa di risolvere con un viaggio a New York, nel quale dovrà incontrare persone importanti. Viaggio che vedrà coinvolto anche Iacona. Decisivo, dai risvolti imprevedibili..

    ,


    La mossa del cavaliere di: Salvatore Varsallona  15,00

    Una busta bianca sulla nuova, imponente scrivania del suo nuovo, elegante ufficio. Piena di soldi. A un anno dalla sua immotivata promozione, da semplice impiegato amministrativo ad amministrato-re delegato della Arrigoni Televisori, il ragioniere Iacona si dirige dal proprietario dell’azienda, il cavaliere Arrigoni, per avere delucidazioni circa l’inaspettato premio in denaro. Una ricompensa per la sua fedeltà, gli spiega l’anziano dirigente, e un incentivo a curare la sua immagine perché rifletta l’importanza del nuovo ruolo ricoperto. Improvvisamente ricco, Iacona scopre il fascino del denaro, il potere che ha sulle donne, il miglioramento che apporta alla sua vita matrimoniale, deteriorata da tempo, e si abitua ben presto al nuovo stile di vita. La soddisfazione professionale permette al ragioniere anche di ultimare il progetto che per anni era stato bloccato in un infinito cantiere: la stesura del suo manoscritto nel cassetto,Le lettere di Emma. Di busta in busta, la fiducia di Iacona verso il suo cavaliere cresce sempre più, al punto che il ragioniere inizia a firmare per lui una serie di richieste di finanziamenti alle banche senza porsi troppe domande. Il periodo che attraversa l’azienda, però, non è dei più semplici: l’esigenza di un rinnovamento tecnologico e l’incapacità di adattarsi alle nuove richieste del mercato lasciano presagire una crisi imminente, che Arrigoni pensa di risolvere con un viaggio a New York, nel quale dovrà incontrare persone importanti. Viaggio che vedrà coinvolto anche Iacona. Decisivo, dai risvolti imprevedibili..

    Acquista
  • img-book

    Lorenzo è uno studente universitario con la passione del cinema d’essai. Vive dentro i suoi film preferiti. Ogni mercoledì al cinema Splendor incontra una ragazza ma è troppo timido per salutarla. Massimo è uno psicologo. Aiuta le persone a risolvere problemi che lui stesso è incapace di affrontare quando si innamora di una sua paziente. Maria è una donna anziana. Trascorre le giornate guardando fuori dalla finestra della casa di riposo. Apparentemente assente, ripercorre lucidamente, come in un film, i momenti più felici del suo passato. Gianni, infine, è un tossico che vuole cambiare vita, ma cerca continuamente soldi per l’ultimo buco. In un’atmosfera underground che si fa sempre più cupa e visionaria, quattro vite apparentemente distanti convergono e intrecciano i loro destini.

    , ,


    La sagoma nella luce di: Lorenzo Lombardi  15,00

    Lorenzo è uno studente universitario con la passione del cinema d’essai. Vive dentro i suoi film preferiti. Ogni mercoledì al cinema Splendor incontra una ragazza ma è troppo timido per salutarla. Massimo è uno psicologo. Aiuta le persone a risolvere problemi che lui stesso è incapace di affrontare quando si innamora di una sua paziente. Maria è una donna anziana. Trascorre le giornate guardando fuori dalla finestra della casa di riposo. Apparentemente assente, ripercorre lucidamente, come in un film, i momenti più felici del suo passato. Gianni, infine, è un tossico che vuole cambiare vita, ma cerca continuamente soldi per l’ultimo buco. In un’atmosfera underground che si fa sempre più cupa e visionaria, quattro vite apparentemente distanti convergono e intrecciano i loro destini.

    Acquista
X