Balconi

 16,00

In Stock

«L’uomo è solo una canna, la più fragile della natura […]. Non occorre che l’universo intero si armi per annientarlo; un vapore, una goccia d’acqua bastano a ucciderlo». Nell’anno in cui l’universo ha prodotto il suo ennesimo vapore, ci rifugiamo al balcone a farci agitare dal vento. Il panorama, lì sotto, è lo stesso per tutti, immobile e sordo, perciò lo sguardo si rivolge al passato. Perché l’uomo è solo una canna, sì, ma – scriveva Pascal – «una canna pensante», che non può fare a meno di reagire a un presente senza storia ritagliando ricordi e tessendoli in storie nuove. È così che Francesca Dosi ritorna alla letteratura, raccontando di Parigi e di amori, di tetti e di complotti, di Marsiglia e di cinema, di disparità sociale e di Resistenza, di DAD e di scorci azzurri tra le calanche… in un Mémoire che si legge come un romanzo e assomiglia alla vita.

Francesca Dosi (1969) è nata a Parma dove vive e lavora. Rientrata in Italia dopo aver trascorso alcuni anni a Parigi per un dottorato di cinema e letteratura alla Sorbonne Nouvelle, ha pubblicato la tesi, in francese, centrata sulle ricorrenze balzachiane nel cinema della Nouvelle Vague, col titolo «Trajectoires balzaciennes dans le cinéma de Jacques Rivette»(2013), il saggio «La lettera in corpo» (2017) e il romanzo «La bellezza ferita» (2019). Come pittrice, espone in Italia e in Francia; tra le mostre più recenti: “Ninfa”, “L’immagine ritrovata” e “La lettera in corpo”.

Author:Francesca Dosi

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Balconi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.