Bandiera a bruno per la Diletta Mauro

 16,00

In Stock

Il 3 gennaio 1936 il cargo Diletta Mauro lascia il porto di Genova per l’Africa Orientale. Poche ore prima dell’inizio del viaggio uno dei suoi fuochisti è trovato morto in mare, per quello che le autorità giudicano essere stato un incidente. Sarà grazie a un corrispondente di guerra del «Secolo XIX» e al primo ufficiale di macchina che si farà luce sull’accaduto. Contrabbando, ambienti promiscui, silenzi dei superiori, intimidazioni, aggressioni, disegnano – tra uno scalo e l’altro – questa “storiaccia” di mare. E poi, sullo sfondo, l’Africa; una navigazione difficile da affrontare; la vita di bordo; il conflitto che insanguina la terraferma; una bella somala che solletica gli appetiti dei marinai, usi a considerare le africane al loro servizio; un pacco di lettere compromettenti. Solo il mare aperto del ritorno, dove non giunge più la luce del faro di Port Said, accoglierà nel profondo dei suoi abissi dubbi, incubi, voci, che hanno attanagliato per due mesi la Diletta Mauro.

Confronta

Gabriella Bassani recensisce “Bandiera a bruno per la Diletta Mauro”

«Bandiera a bruno per la Diletta Mauro»: il nuovo romanzo di Gianfranco Vanagolli nella lettura di Riccardo Caldara

Gianfranco Vanagolli, scrittore di mare. Un percorso intenso e coerente dal racconto al romanzo.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Bandiera a bruno per la Diletta Mauro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *